Regno di Sardegna

__NOAUTOLINK__
Regno di Sardegna
Prima emissione
Seconda emissione
Terza emissione
Quarta emissione
Stampe

Dopo il Lombardo Veneto, è il regno di Sardegna ad emettere, per primo in Italia, i francobolli, nel 1851. Le quattro emissioni mantengono lo stesso soggetto (effigie di Vittorio Emanuele II) e stile di cornici (rettangolare con piccoli fregi ai quattro angoli) ma sperimentano diverse soluzioni per i colori e la tecnica di stampa; particolarmente interessante è la quarta, che assiste alle vicende di unificazione e alla proclamazione del regno d'Italia e viene usata fino al 1863.

Dal regno di Sardegna parte l'iniziativa che porterà all'unità d'Italia, nel 1859-1860; l'annessione degli altri stati italiani è testimoniata dall'uso della quarta emissione in tali territori, talvolta abbinata ai francobolli locali.

Informazioni

  • Moneta utilizzata - Lira italiana (divisa in 100 centesimi)
  • Sovrano - Vittorio Emanuele II di Savoia
  • Regioni - Piemonte, Liguria, Nizza, Sardegna e Savoia
  • Capitale - Torino
  • Numero di province - 11 (vedi quali)
  • Estensione territoriale - 68.390 km²
  • Abitanti - circa 5.030.000
  • Densità - 74 abitanti per km²
  • Numero di uffici postali (fino al 1860 escluso) - 912

Territorio

Le regioni del regno di Sardegna comprendevano Piemonte, Liguria, l'isola di Sardegna, la contea di Nizza e Savoia; le province erano 11, la maggior parte in Piemonte.

  • Piemonte
    • Torino (capoluogo e capitale del regno)
    • Alessandria
    • Aosta
    • Cuneo
    • Ivrea
    • Novara
  • Liguria
    • Genova (capoluogo e unica provincia)
  • Sardegna
    • Cagliari (capoluogo)
    • Sassari
  • Nizza
    • Nizza (capoluogo e unica provincia)
  • Savoia
    • Chambery (capoluogo e unica provincia)