Governo provvisorio delle Romagne

__NOAUTOLINK__
Governo provvisorio delle Romagne
Prima emissione

In ambito filatelico, si considerano le Romagne come il nono tra gli antichi stati, nonostante tali territori facessero parte dello stato Pontificio e non rappresentassero un'entità autonoma.

Tuttavia esiste un'emissione di francobolli appositamente stampati per le Romagne nel 1859, anno in cui si staccarono dallo stato Pontificio per instaurare un governo provvisorio in vista dell'unione al regno d'Italia.

Informazioni

  • Moneta utilizzata - Scudo Pontificio(diviso in 100 bajocchi) = 5,375 lire italiane
  • Dal 1º novembre 1859 si utilizza la lira italiana, ma i francobolli delle Romagne restano espressi in bajocchi
  • Governatore - Luigi Carlo Farini
  • Capitale - Bologna
  • Numero di province - 4 (vedi quali)
  • Estensione territoriale - 10.200 km²
  • Abitanti - circa 1.100.000
  • Densità - 103 abitanti per km²
  • Numero di uffici postali 52 (precedentemente facenti parte dello stato Pontificio)

Territorio

Il governo provvisorio delle Romagne comprendeva quattro province precedentemente incluse nello stato Pontificio:

  • Bologna
  • Ferrara
  • Forlì
  • Ravenna