Intero postale

L'intero postale è un oggetto postale, diverso dal francobollo, che comprende l'impronta di affrancatura necessaria ad espletare il servizio e la parte in carta o in cartoncino necessaria per potervi scrivere o, nel caso della busta postale, per inserirvi fogli o piccoli oggetti. Gli interi postali sono quindi già pronti per essere usati, non richiedendo altri supporti.

Gli interi postali sono emessi ufficialmente dall'amministrazione postale, che li considera carte-valori allo stesso modo dei francobolli; si distinguono in base al modo di utilizzo o al mezzo utilizzato per il suo trasporto.

Una cartolina postale è un cartoncino recante spesso l'impronta di affrancatura; è possibile scrivere al recto o al verso (o su entrambi i lati); la cartolina viaggia aperta, ovvero il testo scritto resta sempre visibile.

Un biglietto postale aggiunge alla cartolina la "privacy" della parte scritta: il biglietto è pensato per ripiegarsi su se stesso e per poterne chiudere i lembi.

Un aerogramma ha le stesse caratteristiche del biglietto postale, ma a differenza di questo viaggia esclusivamente per via aerea.

Una busta postale è una busta che comprende, stampata, l'impronta di affrancatura, di solito per il primo porto; porti superiori richiedono l'applicazione di altri francobolli.

La francobusta emessa dall'Italia nel 2001 è un caso particolare di busta postale, perché può essere usata sia come busta che come francobollo.

Glo cartolina.jpg

Vedi anche

Interofilia