Segnatasse

Francobolli utilizzati per segnalare un errore nell'affrancatura: venivano applicati sulla corrispondenza che presentava un valore di affrancatura insufficiente, e il prezzo in difetto veniva pagato dal destinatario, di solito in misura doppia.

Glo segnatasse.jpg

In Italia, dal 1998 non è più previsto l'utilizzo dei segnatasse: in caso di affrancatura insufficiente, le poste sono tenute a rintracciare il mittente per esigere l'importo mancante; in caso questo non sia possibile, la missiva viene distrutta.

Il primo segnatasse in uso nel regno d'Italia