Occupazioni

Con il termine "Occupazioni", in filatelia dell'area italiana si intende tutto l'insieme dei francobolli emessi per essere utilizzati su territori italiani al di fuori dei confini nazionali e ad eccezione delle colonie italiane. Nella maggior parte dei casi si tratta di francobolli emessi durante le due guerre mondiali, quando nasceva l'esigenza di fornire il servizio postale nei territori conquistati.

Si distinguono in tre categorie principali:

Occupazioni italiane, ovvero quei territori occupati dall'Italia, a volte per un breve periodo.

Occupazioni straniere, ovvero le emissioni straniere emesse per essere utilizzate su territori italiani occupati, che potevano essere parti della penisola italiana, le colonie italiane o anche i territori occupati dall'Italia.

Terre redente: i territori diventati italiani in seguito alla prima guerra mondiale (la Venezia Giulia, il Trentino, la Dalmazia).

Occupazioni italiane

Albania

Occupata dall'Italia nel 1939, poi dalla Germania nel 1943

Corfù

Occupata nel 1923 e, in seguito, durante la seconda guerra mondiale

Isole Jonie

Cefalonia e Itaca

Zante

Occupata dall'Italia nel 1941, poi dalla Germania nel 1943

Lubiana

Occupata dall'Italia nel 1941, poi dalla Germania nel 1944

Fiume

Occupata dall'Italia nel 1918, poi dalla Germania nel 1943 ed in seguito dalla Jugoslavia nel 1945

Fiumano Kupa

Montenegro

Occupata dall'Italia nel 1941, poi dalla Jugoslavia nel 1945


Occupazioni straniere di territori italiani

AMG (Venezia Giulia)

Occupazione austriaca

Occupazione croata

Occupazione jugoslava

Dalmazia

Fiume

Istria

Lubiana

Montenegro

Trieste

Occupazione tedesca

Albania

Cattaro

Lubiana

Montenegro

Zante

Zara

Corpo polacco

Occupazione inglese

Africa orientale

Eritrea

Somalia

Tripolitania

Occupazione francese

Occupazione greca

Terre redente

Emissioni generali

Per Trento e Trieste

Trentino

Venezia Giulia

Dalmazia

La Dalmazia subirà poi l'occupazione jugoslava nel 1945