Posta razzo

Per posta razzo si intende tutta una serie di esperimenti volta ad inviare oggetti di corrispondenza tramite razzi. Questo metodo di "consegna" non superò mai la fase sperimentale, incontrando tutta una serie di difficoltà e di bassa affidabilità, oltre alle problematiche di sicurezza e di costi legate all'utilizzo di razzi.

In Italia, Gehrard Zucker, ingegnere tedesco, allestì una dimostrazione a Trieste, il 31 ottobre 1934. Per spedire le missive con il razzo di tale esperimento, erano state allestite due etichette triangolari, di 5 L. e 7,70 L., che andavano utilizzate come sovrapprezzo sul normale costo di affrancatura; furono spedite circa 1600 missive, soprattutto aerogrammi diretti in Germania.

L'esperimento ebbe successo: il razzo "Italia", lanciato da Monte Castiglione (paese vicino a Trieste), fu diretto verso la valle di San Servolo, ad una distanza di circa 4 km. La corrispondenza, recuperata dal razzo, fu poi indirizzata a destinazione utilizzano metodi di consegna convenzionali.

Etichette trieste.jpg
Razzo trieste busta1.jpg
Razzo trieste busta2.jpg