Interi postali del regno Lombardo Veneto

__NOAUTOLINK__
Lombardo Veneto
Storia
Storia postale
Prima emissione
Seconda emissione
Terza emissione
Quarta emissione
Segnatasse
Francobolli per giornali
Marche da bollo
Interi postali

Le buste postali austriache sono i primi interi postali di questo tipo usati in territorio italiano. Introdotte a partire dal 1861, consistevano in una busta recante a stampa l'impronta del francobollo, inizialmente in alto a sinistra, poi in alto a destra.

Venivano vendute al prezzo del facciale maggiorato di un soldo e per questo motivo ebbero scarso successo. A quei tempi si badava molto a risparmiare tutto il risparmiabile, e un soldo in più non era poco; l'uso delle buste era, inoltre, assai poco diffuso e il modo più comune di spedire una lettera consisteva nel ripiegare il foglio e applicare su di esso il francobollo.

Le impronte stampate erano quelle dei francobolli della terza e quarta emissione, in maggiore varietà (otto tagli della terza emissione, conque della quarta); le buste della terza emissione esistono in due diverse dimensioni, 12x15 cm e 8,5x15 cm, quest'ultima decisamente più comune (riferendosi a buste nuove).

Le buste della quarta emissione, dimensioni 8,5x15 cm, furono emesse nel 1863.

Tutte le buste sono relativamente comuni se nuove, più rare usate; in questo stato le più comuni sono quelle da 5 soldi, corrispondente alla tariffa ordinaria con destinazione entro 10 leghe.