Foglietti per i diciottenni

Il foglietto azzurro, per i maschi
Il foglietto rosa, per le femmine
Il francobollo preobliterato azzurro
Il francobollo preobliterato rosa

Il 2006 si è aperto con un'emissione particolare: 2 francobolli da 45 centesimi dedicati ai diciottenni. uno di colore azzurro (per i maschi) e uno di colore rosa (per le femmine). L'emissione è stata venduta a partire da domenica 1 gennaio, come normale emissione; è bene specificarlo, perché esistono due francobolli, del tutto simili nell'aspetto, che hanno una storia e una distribuzione particolare.

La proposta per rilanciare la filatelia

L'idea nasce qualche anno prima, con la proposta, denominata "francobollo nella culla", di regalare a tutti i nuovi nati italiani un francobollo, al fine di promuovere la filatelia. La proposta sarà accantonata poco dopo a causa di polemiche e di problemi giuridici: sembra infatti che non sia possibile, per lo stato, regalare carte valori a persone minorenni; dovendo, quindi, coinvolgere i genitori, nascevano svariati problemi di gestione, ad esempio come decidere la distribuzione per coppie separate o per bambini non riconosciuti. Ecco allora la seconda proposta, che consiste nel regalare un francobollo speciale a chi diventa maggiorenne nell'anno in corso; nell'idea dei promotori, tale francobollo sarà disponibile solo per i diciottenni ed ogni anno sarà diverso.

La proposta si concretizza verso la fine del 2005, con maggiori dettagli della distribuzioni: il 1º gennaio sono emessi due francobolli "normali", molto simili a quelli riservati ai diciottenni, probabilmente per pubblicizzare l'iniziativa, mentre in seguito sono emessi due foglietti da un singolo francobollo, uno di colore rosa per le femmine e uno di colore rosa per i maschi, che potranno essere consegnati solo a chi compie 18 anni nel corso del 2006.

Questi due foglietti scatenarono polemiche e critiche sulla loro distribuzione.

L'interesse per l'emissione non consiste nel valore del francobollo che, con un facciale di 45 centesimi e una tiratura di 300.000 esemplari (600.000 considerando i due diversi), non è affatto raro, ma nel fatto che moltissimi collezionisti non potranno ottenerlo tramite i normali canali, ma solo trovando due diciottenni (maschio e femmina) disposti a venderlo.

Due emissioni distinte

Il 1º gennaio inizia con l'emissione di due francobolli distribuiti a tutto il pubblico, di due colori diversi (azzurro e rosa), vendibili come normali francobolli e con una finta preobliterazione formata da due quarti di cerchio in basso a destra. Curiosamente, le poste comunicano che i due francobolli sono "validi per l'affrancatura", forse per chiarire che quello che sembra un annullo in realtà è solo uno stratagemma visivo per distinguere questa emissione da quella riservata ai diciottenni.

I due francobolli speciali sono privi della preobliterazione, sono raccolti in un foglietto che comprende un francobollo e quattro ampi bordi, sul più alto del quale c'è la dicitura "IL FOGLIETTO VALE 0,45€"; anche in questo caso sono distinti, uno rosa per le femmine e uno azzurro per i maschi. Come ulteriore differenza rispetto all'emissione comune, il valore facciale è riportato in orizzontale, nella parte bassa, anziché a destra.

A sinistra l'esemplare riservato ai diciottenni; a destra, quello a vendita libera

Tutti i quattro francobolli hanno come soggetto una clessidra contenente varie cifre e il numero 18, mentre in alto figurano le diciture "dedicato ai diciottenni" e "dedicato alle diciottenni".

Per pubblicizzare l'iniziativa, le poste useranno manifesti alle scuole superiore e nei propri uffici postali.

Distribuzione in pratica

Come già detto, i due francobolli con finta preobliterazione sono normali esemplari vendibili liberamente al pubblico. I due foglietti, invece, saranno distribuiti dalle poste solo dietro prenotazione scritta degli interessati, che dovranno essere cittadini italiani, residenti in Italia o all'estero, che durante il 2006 compiranno 18 anni; essi dovranno comunicare i dati anagrafici e gli estremi di un documento d'identità e del codice fiscale. La prenotazione va fatta entro e non oltre i due mesi dal compleanno; deve essere spedita o consegnata a mano al servizio commerciale della filiale delle poste della provincia di residenza. La distribuzione avverrà in 140 filiali delle poste a cadenza mensile e in giorni stabiliti, solo a chi si presenterà con un documento d'identità valido. I foglietti non distribuiti saranno inceneriti.

Critiche

Ovvie e comprensibili le critiche da parte degli ambienti della filatelia: i due francobolli riservati ai diciottenni, pur avendo una tiratura piuttosto elevata, non potranno essere inseriti tanto facilmente nella propria collezione: per farlo si deve trovare un diciottenne e una diciottenne disposti a vendere i propri esemplari, e ci si chiede se sia corretto distribuire una carta valore ufficiale soltanto a un insieme ristretto e discriminato di persone.

Il problema è ancora più grave se si pensa che, in base alle previsioni, ogni anno ci sarà una nuova emissione di questo tipo.

C'è poi il sospetto che le eccedenze, che dovrebbero essere incenerite, finiscano nelle mani di qualche commerciante, come spesso è successo in passato, dando il via a speculazioni economiche. Da ricordare, infatti, che questa idea fu in origine proposta e portata avanti proprio da grossi commercianti filatelici.

Altri dubbi sono sollevati dalla modalità di distribuzione: non è proprio semplice dover prenotare l'emissione entro due mesi successivi al proprio compleanno e doversi recare di persona al particolare ufficio postale che lo distribuisce (non tutti gli uffici postali, infatti, lo hanno a disposizione).

Si potrebbe anche riflettere sulla reale utilità dei due esemplari in relazione all'intento di incentivare il collezionismo, dato che probabilmente molti diciottenni si limiteranno a ritirarlo e a venderlo subito, guardando soltanto al tornaconto economico.

Per quanto riguarda www.ibolli.it, la nostra decisione è quella di considerare la serie dei due foglietti come emissione particolare, quindi è stata esclusa dalla catalogazione ordinaria e dalle pagine d'album, questo nonostante i due foglietti abbiano avuto normale validità postale.